Acero Rosso

Questo sito web utilizza cookie

Sul sito ci sono cookies tecnici e di terze parti profilanti per i quali abbiamo bisogno di un tuo consenso all'installazione. Leggi al nostra Cookie policy e Privacy

Dintorni

Sacile

(2 km 5’)

Denominata da secoli la “Venezia del Friuli”, sorge su due isole formate dalle anse del fiume Livenza, lungo le cui sponde si affacciano numerosi palazzi nobiliari del periodo veneziano: venne chiamata anche “Il giardino della Serenissima”.
Da non perdere la “Sagra dei Osei”: ogni anno il primo fine settimana dopo ferragosto, dall’anno 1274!

 


Pordenone

(11 km 12‘)

Capoluogo di regione. Sede della rassegna cinematografica “Il Cinema Muto”.

 

 

Maniago

(36 km 44’)

E’ nota per le coltellerie, impiantate artigianalmente fin da età medievale. Ospita il Museo dell’Arte Fabbrile e delle Coltellerie.

 

 

Spilimbergo

(50 km 47’)

Capitale del mondo del Mosaico, è famosa la sua Scuola Mosaicisti del Friuli, unica nel suo genere, depositaria di una grande tradizione artistica che si ricollega al periodo Bizantino e a quello Veneziano.

 

 

San Daniele del Friuli

(60 km 70’)

Il prosciutto crudo di San Daniele non ha bisogno di presentazioni…il territorio gode di un’aria particolare che dona ai prosciutti (prodotti localmente) un sapore unico e inconfondibile conosciuto in tutto il mondo.

 


Udine

(65 km 74’)
Capoluogo industriale di regione, ospita il più importante festival europeo del cinema orientale “Far East Film Festival” e il “Friuli D.O.C.”, ovvero uno dei maggiori eventi legati al vino e ai prodotti tipici della terra friulana.

 


Cividale del Friuli

(110 km 88’)

Fondata da Giulio Cesare col nome di Forum Iulii e successivamente diventata capitale longobarda in Friuli, da poco è Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Arroccata sulle sponde del Natisone offre uno scorcio davvero suggestivo e mozzafiato.

cividale

 


Gorizia

(106 km 74’)

Bagnata da fiume Isonzo, la città si affaccia sulla pianura isontina circondata dalle dolci colline del Collio note per la coltivazione della vite e per la produzione di ottimi vini.

 


Redipuglia

(93 km 58’)

Qui c’è il sacrario militare italiano più grande ed uno dei più grandi al mondo, realizzato sulle pendici del Monte Sei Busi, celebra la memoria dei caduti di tutte le guerre, «senza distinzione di tempi e di fortune».

 


Aquileia

(90 km 65’)
Colonia romana fondata nel181 a.C. crebbe per contenere le invasioni barbariche (in particolare dagli Unni di Attila), divenne poi nodo per le vie di comunicazione con il nord est europeo.

 

 

Grado

(102 km 80’)
Importante centro turistico e termale, noto anche come l’Isola del Sole, e per la sua particolare storia: la Prima Venezia.

 


Trieste

(128 km 87’)
Capoluogo di regione, fa da ponte tra l’Occidente e il Centro Europa, mescolando caratteri mediterranei e “mitteleuropei”, fu il principale sbocco marittimo dell’impero Asburgico. Oggi è uno snodo internazionale per i mercati asiatici. Ogni anno la seconda domenica di ottobre si tiene la “Barcolana” la regata velica più affollata del mondo. 

 

 

Treviso

(45 km 40’)
Fondata sui “Tre Visi” o colli della pianura veneta tra le anse del fiume Sile, ne fecero fin dall’antichità uno dei centri commerciali più attivi della Venetia e Histria. Ora meta frequente per i suoi festival musicali e per l’aeroporto che la collega con l’Europa intera.

 


Padova

(102 km 74’)
La città di Padova è sede di una prestigiosa e antica Università, vanta numerose testimonianze di un passato culturale e artistico, che la rendono la meta di turisti da ogni parte del mondo. Padova conserva uno dei più straordinari e rivoluzionari capolavori dell’arte medievale: la Cappella degli Scrovegni, illustrata agli inizi del trecento da Giotto.

 


Bassano del Grappa

(74 km 105’)
Dominata dai Longobardi e successivamente dai Galli, si aggiunge poi alla Repubblica di Venezia nel 1404, e passando al Regno d’Italia nel 1866, dopo che con Napoleone cadde Venezia (1796). Ospita il più grande ossario (del Grappa: da cui prende il nome) con 23.000 soldati sepolti a seguito della disfatta di Caporetto durantela Prima Grande Guerra.

 


Valdobbiadene

(50 km 75’)
E’ considerata la città del vino Prosecco, inserita nel circuito Città del Vino ed è da oltre 50 anni la sede della Mostra Nazionale degli Spumanti.

 


Verona

(179 km 115’)

Verona è visitata ogni anno da quasi 3 milioni di turisti, molti dei quali stranieri, per via della sua ricchezza artistica e architettonica (tra i monumenti più conosciuti l'Arena e la casa di Giulietta), e per le varie manifestazioni annuali (tra le quali le più importanti la stagione lirica areniana e l'estate teatrale veronese).

 

Vivaio vendita fiori
Zucchine e pomodori Km0
Vivaio cactus
Percorso natura Agriturismo
Acero Rosso Vivaio ventida alberi
Marmellate e confetture Km0
Bungalow
Appartamenti agriturismo
Agriturismo ricarica elettrica
AGRITURISMO e VIVAIO ACERO ROSSO
Il tuo indirizzo E-mail verrà utilizzato solo per inviarti le nostre newsletter (news e promozioni in corso). Puoi disiscriverti in qualunque momento utilizzando il link di cancellazione che troverai alla fine di ogni Newsletter. Maggiori informazioni sulla gestione dei tuoi dati.
Acero Rosso
Agriturismo ed Azienda Agricola
Strada dei Masi 38/a
33077 Sacile PN
Agriturismo
Tel +39 366 6155798
E-mail agriturismo@acerorosso.net
PI 01286640931
Vivaio
Tel +39 0434 72376
E-mail cooperativa@acerorosso.net
PI 01747720934